giovedì 24 agosto 2017

Formaggio vegan stagionato e fermentato con kefir d'acqua

 L'immagine può contenere: cibo
Una prova ben riuscita! 

In questo momento non propongo una foto con il taglio perchè lo vorrei tenere integro per condividerlo con amici...ma la voglia c'è ed  è proprio forte :-D
 Questo formaggio vegan l'ho fatto fermentare con il kefir d'acqua, se non lo conoscete potreste dare un'occhiate qui . In sostituzione si più usare il rejuvelac oppure dei probiotici ( vedi sotto).
Il kefir si può trovare attraverso una rete di "spacciatori" di cui ne faccio parte e si tratta di prodigiosi granuli che man mano si riproducono, e quindi se ne ha sempre qualcosina in più da donare. C'è anche un gruppo facebbok
 
Lo spunto per questa ricetta l'ho preso nel bel e-book della
CASARA VEG, ALTERNATIVE 100% VEGAN AI FORMAGGI.
Lo consiglio vivamente in quanto le ricette sono molto semplici ed efficaci !
Pure il suo blog La casara veg
 
Ingredienti
  • 200g di mandorle spellate ammollate per almeno 8-12 ore (qui ho fatto un misto di mandorle, anacardi e noci brasliane)
  • 140 ml di Kefir d'acqua ( oppure di rejuvelac, oppure 140ml acqua con 1 capsula di probiotici vedi qui
  • 1 cucchiaino di miso d'orzo
  • 1 cuccchiaio di lievito alimentare

Materiale utile:
Minipimmer, una fuscella da ricotta e un Essiccatore
In alternativa all'essiccatore si può mettere in forno con luce accesa per circa 20-24 ore girandolo ogni tanto. Io ho provato, e ne risulta con una crosticina più leggera. Mettere poi in frigo avvolto da carta da forno per 1-2 giorni per stabilizzarlo.

Risultati immagini per essiccatore

Preparazione:
  • Lavare bene le mandorle ed aggiungere il  kefir d'acqua : frullare bene finchè non si ottiene una consistenza cremosa.
  • Laciare il composto coperto con pellicola a  fermentare a tempatura ambiente20-24 ore ( si può che il composto lievita e cresce). 
  • Prendere il composto, versare in una terrina e mescoalre bene aggiungendo il lievito alimentare e il miso.
  • Versare il composto in una fuscella da ricotta  e lasciare colare  e fermetare per 12-24 ore
  • A questo punto prendere la fuscella   e metterla in essiccatore e 42° per 4-5 ore poi abbasare a 35° per 15-20 ore circa.  ( a metà tempo tolgo la fuscella ).
  • Quando il formaggio sarà asciutto ed avrà fatto una bella crosticina si avvolge in carta da forno e si ripone in frigo appoggiato su un tagliere di legno.


Nel libro c'è scitto che si conserva 7-10 giorni in frigo.
Io personalmente ho notato che il formaggio tende ad ascigarsi e a portare avanti la stagionatura rendendolo sempre più interessante. In frigo ho dei residui sempre avvolti incarta da forno da mesi e indurendosi li uso come formaggio da gratuggiare.
ATTENZIONE QUESTA E' LA MIA SOLA ESPERIENZA QUINDI VALUTATE SEMPRE VOI PERSONALMENTE.
 L'immagine può contenere: cibo

ZENTANGLE : disegnare meditando

Ho sempre avuto la passione di disegnare e posso dire che me la cavo soprattutto copiando, a volte con molta fatica, quadri di Van Go...