lunedì 22 giugno 2015

Pane senza impasto con pasta madre

 
Questo post lo voglio dedicare all'amica Giuliana che mi ha chiesto se conoscevo una ricetta adatta a lei per fare un pane senza la necessità di impastare...
Eccola Giuliana ! Devo dire che per me è stato un esperimento... senza impastare senza fare pieghe, praticamente l'impasto non l'ho mai toccato se non una volta cotto!
E il risultato ? Be direi OTTIMO ! Anzi, non lo dico solo io, ma anche tutta la "ciurma" che si è fermata a cena da noi dopo il lavoro della mietitura :-)

 
La ricetta me l'ha data Daria durante il corso che ha tenuto insieme a sua sorella Roberta ( bravissime!) in cui ho imparato delle ottime ricette.
La ricetta in questione sarebbe una focaccia velocissima che invito a provare.
Questa ricetta la consiglio pure a chi non ha ancora dimestichezza col la sua Pasta Madre ;-)
 
Ecco la ricettina come piace a me : con i passaggi fotografici per valutare e confermare i lavori in corso !

 PANE SENZA IMPASTO (FACILISSIMO)

Cosa ci serve? 

Pasta madre 100g
Farina BIO 400-450g circa
Acqua a temperatura ambiente 300 ml
Sale 3 cucchiaini da caffè
Malto o miele 1 cucchiaio ( facoltativo)

Come procediamo?
Prima cosa rinfreschiamo la nostra pasta madre, io ho fatto tutto ad occhio.. circa... 50-60 g pasta madre, 100 ml acqua e tanta farina quanta riesco a mescolare con un cucchiaio.
Quando sarà più che raddoppiato ( io lo lascio anche tutta la notte) ne preleviamo  100g per la panificazione, il resto lo mettiamo in frigo.


Sciolgliamo la pasta madre con i 300 ml di acqua
 

Aggiungiamo il malto e poi la farina un pò alla volta,  a metà farina aggiungiamo il sale
Le dosi della farina sono indicative perchè dipende dal tipo di farina ( io ho usato integrale e grano duro). Comunque l'impasto deve risultare morbido, da riuscire a mescolare con un cucchiaio
 

A questo punto io ho aggiunto un mix di semini.
 
Oliamo bene una bastardella e trasferiamo il composto ( l'olio ci serve a non far troppo aderire l'impasto alla pareti). Copriamo con un piatto e facciamo lievitare per 4 ore a temperatura ambiente in estate. In forno con lampadina accesa in inverno
Nota:possiamo anche mettere a lievitare in frigo per una notte. 

     
prima e dopo
    
A questo punto oliamo bene uno stampo a cassetta e vi trasferiamo delicatamente l'impasto e lo livello con un cucchiaio unto d'olio (sempre delicatamente) poi io ho aggiunto del sesamo sopra ( mi piace tanto!)
    
Copriamo con un pò di pellicola lasciamo lievitare per altre 1-2 ore

 
 
come si presenta dopo la lievitazione
 
Si cuoce in forno già caldo con un pentolina di acqua dentro ( per l'umidità) a 200 gradi per circa 10 minuti poi abbasso a 180 per altri 25-30 minuti  circa.
Gli ultimi 5 minuti togliamo il pentolino dell'acqua e lasciamo il forno semi-chiuso per far perdere un pò di umidità e creare una crosticina croccante.
Lascioamo raffreddare in una graticola e il gioco è fatto !

Mi rendo conto scrivendo, che è molto più facile a farsi che dirsi !

Buon pane a tutti!
Valeria






ZENTANGLE : disegnare meditando

Ho sempre avuto la passione di disegnare e posso dire che me la cavo soprattutto copiando, a volte con molta fatica, quadri di Van Go...