mercoledì 19 giugno 2013

Sapone bucato autoprodotto


...con olio di frittura  usato !

Tra le varie ricette che si possono trovare nel web , vi propongo quella che io eseguo .

Perche ?

Perche' ci permette di recuperare l'olio di frittuta ...
Perche' e' un buon metodo per acquisire un po' di praticita' ...
Perche' il sapone da bucato ... e' una grande conquista ...
Perche' e' la materia prima per autoprodurci il detersivo/ lavatrice  e altri detersivi ...

Fare il sapone e' bellissimo e ti da' un senso di  liberta' perche' non si dipende piu' dall' acquisto di questo prodotto ... ma...

... e' neccessario seguire delle rigide norme di sicurezza !

Per questo consiglio vivamente prima di prendere in mano la Soda Caustica ( idrossido di sodio ) leggere quanto ben riportato nel sito : il mio sapone naturale : sicurezza che troverete qui 



Se si commettera' delle imprudenze o leggerezze ci si assume la piena responsabilità!
Non risponderò in nessun caso delle conseguenze di un uso scorretto o improprio delle sostanze chimiche che si utilizzera'.

Detto questo , passo al metodo :

Questo metodo " tutto a freddo " non abbisogna di termometro per misurare le temperature degli ingredienti , perche' si andra' ad usufruire del calore sprigionato dalla naturale reazione della soda  caustica sciolta nell 'acqua per scaldare i grassi ( nel nostro caso olio d'oliva e olio misto usato ).

Si raccomanda di non essere approssimativi nei pesi ...dovranno essere esatti al grammo !

Il materiale usato ( a parte la bilancia ) dovra' essere destianto solamente a questa funzione.

Note sull' olio di frittura :
Sconsiglio vivamente di usare olio di Palma in quanto purtoppo vengono devastate foreste vergini per la piantagione di palme da olio ... cerco di non essere complice di questo crimine ...purtoppo molte volte quest'olio si trova nei preparati per frittura che io in nessun caso acquisto.
Altro olio da evitare e l' olio di Soia in quanto se non specificato (bio) probabilmente e' di coltivazione OGM ...

Oramai bisogna stare attenti a tutto !!!  :-(

L' ambiente adatto :
La cucina , con le finestre aperte oppure se possibile all ' aperto,


Materiale di sicurezza :
Guanti - mascherina - occhialini

Dovranno essere indossati durante tutto il processo

Materiale neccessario :

  


- Pentola  ( da almeno 3 litri ) e cucchiai  rigorosamenete in acciaio
- 1 contenitore in vetro da almeno 500 ml (per la soluzione soda-acqua )
- 1 contenitore anche in plastica ( per pesare la soda caustica )
- Minipinner
- Stampo per il sapone in materiale : silicone , anche vaschette di gelato , legno (ricoperto da carta forno ) NO polistirolo e alluminio ! ( in quanto l'alluminio fa reazione con la soda ) vedi le regole di sicurezza.
- Inoltre una bilancia elettrica che misura i grammi.

Ingredienti necessari :



- Soda Caustica ( idrossido di sodio ) g. 140
- Acqua demineralizzata 300 g.
- Olio di Oliva g. 700
- Olio di frittura usato g. 300

Procedura :

- Pesare l ' acqua nel vaso di vetro
- Pesare la soda caustica ... mi raccomando attenzione !  a contatto con la pelle e' ustionante.

                     

-Sciogliere la S. Caustica nell 'acqua e con un cucchiaio d' acciaio mescolare fino allo scioglimento (attenzione ai fumi )
- Coprire il vaso con il coperchio.
Il calore che raggiungera' la soluzione sara' molto alto attenzione a prendere in mano il vaso !



- Pesare gli oli direttamente sulla pentola


- Aggingere la soluzione acqua-soda  all' olio

                                                                                               
                                                              

- Con il minipinner mixare  bene fino al raggingimento del nastro  ci vorranno circa 5 minuti .Non indugiare troppo con il minipinnere perche' se no' la pasta risultera' troppo densa.
Fase del nastro : fare in cui estraendo il minipinner si notera' che " disegna " sulla pasta sottostante . Vedi foto



- A questo punto velocemente ( non si deve troppo raffreddare )
si travasa tutto nella forma che abbiamo scelto.
Se di silicone sara' necessario un vassoio sotto per il trasporto.

                     


- Si copre con carta da forno e poi con una coperta  ( deve stare al colduccio ) e al riposo per circa 24 massimo 48 ore




Il giorno dopo


- Indossando i guanti  si strarre la forma di sapone che si sara' solidifica e si passa al taglio

- Posare le saponette sopra un vassio anche di cartone coperto da carta e lasciare staginare il sapone in un posto all 'asiutto e aereato per almeno 1 mese , girando ogni tanto le saponete
Attenzione : per i primi 14 giorni in sapone e' ancora caustico quindi maneggiare sempre con i guanti .

Uso :
il sapone da bucato va tenuto solo per il bucato in quanto
e' piu' aggrassivo di sapone per corpo .

Va molto bene per pretrattare le macchie .

Si puo' farne un gel , che ci potra' servire per il Detersivo bucato lavartice.

Sul blog " la regina del sapone " da un' ottima ricetta per autoprodursi del detersivo da bucato partendo dal nostro sapone ... va benissimo , e' quella che io uso sempre!

Interessante video che spiega bene il metodo " tutto a freddo"  
Ho 4 obiezioni pero' da fare al riguardo:
1) io questo sapone lo userei solo per il bucato mentre in questo video lo fanno per il corpo ( vedi perche' il peso della soda custica e' diversa)
2) non aspetterei 20 minuti per fare le decorazioni ... il sapone ha bisogno di tutto il suo calore per continuare la sua trasformazione... se proprio si vuole provare, lo metterei al caldo per quel periodo.
3) durante le 24 ore di trasformazione io lo coprirei molto di piu' che un semplice sciugamano...e' troppo poco !
4) Attenzione ! quando si va a tagliare il sapone usare i guanti e' ancora caustico !

                                            
Con questa ricetta partecipo al contest Io lavo eco, I love eco di GocceD'aria e VerdeVero





Nessun commento:

Posta un commento

ZENTANGLE : disegnare meditando

Ho sempre avuto la passione di disegnare e posso dire che me la cavo soprattutto copiando, a volte con molta fatica, quadri di Van Go...